Gli undici in campo

Foto bruttina ma esplicativa

Sabato 4 marzo 2017

La situazione meteorologica decisamente avversa che dalla notte si è protratta fino alla prima parte della mattinata di sabato, caratterizzata da pioggia battente, nuvoloni scuri e una densa foschia, non riuscendo a distogliermi dal proposito di piantumare i nuovi alberi, mi aveva indotto  ad abituarmi all’idea di una giornata campale. Tuttavia la mia visita dal vivaista, coincisa con la cessazione improvvisa dei fenomeni, evento a cui inizialmente non ho dato molto peso essendomi già rassegnato al peggio e all’idea che si potesse trattare soltanto di una breve pausa precipitativa, mi ha facilitato nella scelta degli undici esemplari di alberi da frutto.

Noci, albicocche, pesche, pere, ciliegie, mele, gelsi e mandorli a cui si aggiungeranno ombra, frescura, ossigeno e biodiversità: tali saranno i frutti generati in quella porzione di terreno inclinato, un po’ spoglio e un po’ desolato, circondato su tre lati dalla monocoltura uniforme delle vigne di proprietà dei vicini, che ho intenzione di trasformare in un giardino esteticamente appagante e produttivo. Ho trascorso il resto della mattinata nella faticosa realizzazione delle undici dimore per i nuovi ospiti, altrettante buche cioè, equidistanti ognuna dalle altre 5 metri, con un diametro e una profondità pari a circa 40-50 centimetri, che conterranno le radici e che riempirò con una mescolanza di terra preesistente e humus, successivamente compattata ed innaffiata.

A partire dalla tarda mattinata le raffiche sostenute di un fresco vento hanno aperto improvvisamente ampi squarci di sereno che, con notevole celerità, espandendosi a perdita d’occhio hanno relegato gli imponenti ammassi cumuliformi delle nubi in prossimità delle Alpi Marittime, allontanando da me il timore residuo di una giornata spesa inginocchiato sulla terra fradicia e sotto una pioggia incalzante. Non avrei mai scommesso su un cambiamento così repentino e quando, nel primo pomeriggio, il vivaista ha parcheggiato il furgone bianco in cortile depositandovi il carico acquistato qualche ora prima, mi sono messo all’opera con il conforto dei raggi diretti del sole che, grazie all’inclinazione favorevole del versante collinare su cui mi trovo, giungono con la massima intensità per via dell’angolo di incidenza quasi perpendicolare.

L’ultima fase del lavoro si è concretizzata nella piantumazione vera e propria. Chino sulla terra malleabile ma appesantita dall’acqua caduta, ho trascorso il pomeriggio sistemando l’apparato radicale dei giovani alberi all’interno delle buche predisposte, prestando attenzione che la parte superiore di questa risultasse allineata con la superficie del suolo e lasciando scoperto il punto d’innesto  della pianta. Nel frattempo il tempo è mutato ancora e ha confermato la tipica variabilità marzolina: un nuovo, repentino rannuvolamento mi ha spinto a considerare l’eventualità di ulteriori precipitazioni, ma nel giro di alcuni minuti anche questo timore è svanito, sospinto via da raffiche a tratti anche vigorose portatrici di ampie e convincenti schiarite. Con il sopraggiungere del tramonto la vivacità atmosferica si è smorzata e le undici dimore erano tutte assegnate ai nuovi occupanti; mentre le ombre si allungavano e il sole si nascondeva definitivamente al di là del flessuoso profilo collinare, tingendo ogni cosa con i colori caldi e rilassanti del tramonto, sollecitato dalla temperatura in decisa picchiata ho raccolto gli attrezzi pregustando già il piacere dell’imminente doccia calda.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in altro, ambiente e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Gli undici in campo

  1. Mari ha detto:

    Che emozione quando ne mangerai i primi frutti!

  2. Pingback: Microeconomia | Cicloturismo e oltre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...