Tappa 6 – Marinella di Sarzana – Montecatini Alto

Km 103
Voto 8

Il sole picchia forte già di primo mattino e in tenda non si può più dormire,una volta trasformatasi in una piccola serra. Prima di svegliarmi sognavo l’occupazione della mia città, Torino, da parte dei militanti dell’Isis…
Fino a Camaiore, la prima vera cittadina dall’aspetto toscano che visito, nulla da segnalare, a parte il traffico veramente intenso ma, tutto sommato, disciplinato. Come si fa ad accettare di passare, dopo un anno di lavoro e stress, ancora molto tempo chiusi nell’abitacolo angusto fermi in coda, non me lo spiego. E pazienza se ci sono l’aria condizionata e l’autoradio, sempre in gabbia state, pazzi spreconi di tempo e risorse. Camaiore si presenta come un ottimo antipasto per Lucca, la regina della giornata. Qui, ogni volta che vi torno, scopro qualcosa in più, eppure le possenti e intatte mura sono sempre lì, percorribili a piedi o in bicicletta; il Duomo, con il suo bianco marmo fa sempre bella mostra di sé e così i palazzi, le piazze, i canali, il gelataio in bicicletta e la giostrina, che varia solo la propria posizione ma è sempre la stessa attrazione, fiabesca e variopinta, come non se ne vedono altrove. Molti i turisti stranieri (quelli italiani sono bloccati in coda sul lungomare) che, a giudicare dalle espressioni soddisfatte, apprezzano.
E soddisfatto come sempre sono anche io che, su consiglio della gente del luogo (sto usando cartina e tablet il meno possibile, chiedo alle persone), imbocco la “pesciatina” ossia la strada che, fra curve e piacevoli saliscendi, mi porta a Montecatini, nella cui parte alta (“Montecatini Alto”) mi sistemo. In serata, passeggio per il borgo medioevale ammirando da un lato la pianura illuminata, quasi fosse una grande città a bassa densità abitativa, dall’altro vedo Pistoia, sovrastata da una luna africana colore rosso. Il paese, poi, grazie agli scorci suggestivi, alla sapiente illuminazione, ai locali ben gestiti ma ancora di più all’atmosfera magica che si trova naturalmente in dote, conquista il viaggiatore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cicloviaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...