Tappa 12 – Cortina – Castello Lavazzo (Longarone)

Voto 8.5
Km 96

Bello e comodo il risveglio stamattina: quando esco dalla tenda sono quasi le 9 e finalmente il sole illumina le splendide vette che circondano Cortina. Scelgo di affrontare il Passo Tre Cime, 1808m, perché in questo modo potrò arrivare al lago di Misurina e da lì godere della vista sulle Tre Cime di Lavaredo.
La scalata è assolutamente panoramica, montagne, boschi, praterie, ghiacciai e nevai, tutto indiscutibilmente dolomitico. Nel frattempo, nubi sempre più minacciose finiscono per ammantare le vette e, progressivamente, oscurare il cielo. Dal passo perdo quota leggermente per riprenderla sul breve tratto per Misurina, ed ecco che inizia a piovere forte. La temperatura crolla nel giro di pochi minuti da 17 a 11˚C. Ci risiamo, penso, come e peggio di ieri! Al lago la visibilità è scarsa, scatto un paio di foto e scappo verso Auronzo di Cadore. Si scende ripidamente e la valle si restringe mentre la temperatura lentamente aumenta: il termometro del mio ciclocomputer indica 13, 14 gradi e sale. A 1300m, osservo ampi nevai sul versante opposto al mio, a parità di quota: l’inverno passato è stato per queste zone molto nevoso, si pensi che a Cortina il manto ha raggiunto un’altezza massima di quasi 3 metri, trovando una popolazione impreparata a gestire una simile situazione, come mi ha raccontato stamattina la barista del campeggio. Da Auronzo, dove non piove, mi porto a Vigo e poi a Pieve, che ha una bella piazza centrale, ben curata e monumentale. Sono intorno ai 700m di altitudine, l’aria è divenuta più dolce e la vegetazione di conifere ha lasciato il posto a quella di latifoglie, sempre lussureggiante. A 470m incontro ancora un nevaio, è in realtà un’area in cui si accumula la neve proveniente da un canalone più in alto: adesso vi scorre un torrente ma nella stagione fredda costituisce una valvola di sfogo naturale che allontana il rischio valanghe.  In località Castello Lavazzo, poco prima di Longarone, mi fermo in un B&B.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cicloviaggi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...