Tappa 5 Campiglia Marittima – Marina di Campo

Km 76
Voto 9

Arrivare a Piombino e’ scoraggiante: nonostante il paesaggio superlativo, la citta’ ingloba una vastissima area industriale che occupa una grossa porzione di costa, dal porto verso sud, per svariati km. Numerose le ciminiere da cui esce fumo e vapore, grovigli di grossi tubi e fabbricati arrugginiti costituiscono meta’ del panorama. Meta’, appunto, perche’ il restante e’ occupato da una cittadina di mare dall’atmosfera semplice e allegra, con gente sorridente ed un centro storico intatto, un palazzo comunale molto bello e risalente al XV secolo, diverse fortificazioni e passeggiate pedonali, anche molto panoramiche nel caso della terrazza sul mare da cui e’ possibile vedere le isole e isolette dell’arcipelago toscano. Dal porto mi imbarco sul traghetto che giunge sull’isola d’Elba a Portoferraio, dove Napoleone visse per quasi un anno prima di fuggire. Anche questa citta’ e’ molto bella, fra fortificazioni (soprattutto medicee), palazzi, scalinate e piazze. Il giro dell’Elba parte da qui e va in senso antiorario: Portoferraio, Procchio, Marciana Marina, Marciana (375 m slm) fino a Marina di Campo dove mi fermo in campeggio. L’Elba e’ molto verde, soprattutto la costa settentrionale, dove il bosco e’ fitto e ombroso, mentre andando verso ovest prevale una vegetazione bassa e c’e’ piu’ roccia viva.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cicloviaggi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...