Tappa 16 – Castelluccio di Norcia – L’Aquila

Km 128

Al mio risveglio la piana di Castelluccio e’ sommersa dalla nebbia regalando un paesaggio particolarmente suggestivo e anche autunnale (e la temperatura lo conferma). Dopo un’abbondante e buona colazione, torno sulla piana e prendo la strada in direzione di Arquata del Tronto. Salgo cosi’ a 1540 m per poi affrontare una ripida discesa fino ai 777 m di Arquata, che ha un bel castelluccio visibile dalla strada. Quest’ultima, poi, e’ quasi desertica in quanto gli automobilisti le preferiscono la statale e la cosa non puo’ che farmi piacere. Pedalo nel silenzio e nel bosco, fra tornanti, salite e discese mai difficili, torrenti e frescura. Giungo poi ai 950 m di Amatrice, che e’ in territorio laziale ed e’ la citta’ degli spaghetti all’amatriciana, che stoltamente non mi fermo a mangiare. Adesso mi aspetta la salita ai 1400 m del lago artificiale di Campotosto, da cui ammiro il massiccio del Gran Sasso e scatto qualche bella foto. Prima di affrontare la discesa per l’Aquila, scendo ai 1100 m e risalgo ai 1300 de Le Capannelle. A L’Aquila, prima di trovare sistemazione per la notte, giro un po’ e osservo i danni del terremoto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cicloviaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...